No Borders

Senza vergogna

This post has already been read 123 times!

 

Quarant’anni fa veniva rapito Aldo Moro.
Due mesi fa l’assassina e mai pentita, Barbara Balzerani ironizza su Facebook: “Chi mi ospita oltre confine per i fasti del 40ennale?”. Poi cancella tutto come i migliori codardi.
A questo personaggio il carcere non è servito a rieducarla. Invece di stare in silenzio e rispettare il dolore dei familiari della vittima, l’assassina nei suoi post, si erge a politologa, storica, dibatte sui temi di attualità come fosse un’intellettuale, scrive libri per vivere, e usa Facebook, massimo strumento del profitto dei giorni nostri, in chiara contraddizione con le sue idee rivoluzionarie, dalle quali non si è mai discostata, dimostrando una sociopatia ai massimi livelli.
La cosa triste è che questo essere viene seguito da più di tremila persone su Facebook, come se fosse un mito invece di considerarla una criminale e pure fuori di testa.
Volevano abbattere chissà quale Stato fascista negli anni settanta, lo stesso Stato che le ha permesso quarant’anni dopo di rifarsi una vita, con permessi premio, regimi di semi-libertà ed infine la piena libertà. In altri paesi le avrebbero dato una corda da mettere al collo, in piazza. Perseguivano una lotta stupida, inutile e profondamente sbagliata. La vera fascista era lei ma ancora non lo ha capito. Leggeremo ogni altro suo delirio fino a quando il suo cervello impazzirà fra i suoi stupidi pensieri.

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.