No Borders

This post has already been read 1826 times!

La Kodak dichiara fallimento. “La società non ha il denaro necessario per affrontare un pesante risanamento”, e dunque l’unica strada è il fallimento.
Ma non tutto è perduto anche se il prezzo di vivere ancora l’analogico è molto alto. E probabilmente lo sarà da qui in futuro. Gia sui siti di aste on line quei rullini che si trovano sono cari. La Kodak certamente rischia di spezzare il mercato della fotografia con i suoi 1100 brevetti ma esistono altre grandi aziende che si occupano di materiale fotografico.
La ORWO (OriginalWolfen) era il marchio delle pellicole fotografiche della Germania dell’EST. Ma non riuscì a superare l’apertura al mercato libero con la caduta del muro del 1989. La sua ultima produzione termina nei primi anni novanta. Ma alle soglie del nuovo millennio la ORWO era ancora viva in silenzio con la produzione per pellicole cinematografiche.
La Orwo sopravvive grazie alla FilmoTec che nel 1998 si è accaparrata gli stabilimenti della Orwo che un tempo erano quelli dell’Agfa prima dell’attracco in Belgio.
La FilmoTec venderà oltre alla produzione per il cinema, bobine da 16 mm e 35mm a diverse intensità ISO per scongiurare la fine dell’analogico. ORWO Universal-Negativfilm UN 54
ORWO Negativfilm N 74 plus. Si trovano sempre meno invece le pellicole storiche della ORWO, NP15(25 iso) – NP20(80 iso) – NP22(125 iso) – NP27 (400 iso), sia da 35 mm,120 o SL Kassette. Quelle poche che si trovano in altri paesi, vengono vendute come oro, altro che Orwo.

sito della FilmoTec

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.