No Borders

This post has already been read 2783 times!

Il tunnel della libertà

Il tunnel della libertà è un romanzo diventato anche un film per la televisione che racconta una vicenda dimenticata ed emozionante, un’avventura straordinaria, quasi incredibile, che ha avuto per protagonisti due ragazzi italiani. Domenico Sesta e Luigi Spina, ingegneri a Berlino, come molti altri, con la costruzione del Muro non avrebbero più potuto incontrare i loro amici dell’Est, soprattutto Peter, che abitava nel quartiere periferico di Wilhemshagen. Che fare? Semplice: far fuggire Peter, sua figlia Annette, una bambina di pochi mesi, con tutta la sua famiglia. Ma come oltrepassare il muro più sorvegliato del pianeta? Semplice, scavando una galleria.
Con l’incoscienza dei vent’anni, una totale determinazione, nonchè dosi massicce di furbizia, fatica e fortuna, Mimmo e Gigi riuscirono a beffare uno dei più terribili apparati repressivi della storia. Riuscirono incredibilmente a costruire nell’underground berlinese, un tunnel di 165 mt circa. Che geni! Il 14 settembre 1962, dopo lunghe settimane di lavoro in condizioni di grande pericolo, superando imprevisti e difficoltà di ogni genere, Peter e altre 36 persone attraversano i 165 metri del tunnel della libertà.
Ad attenderli e a documentare la beffa, una troupe della televisione americana NBC. L’episodio fu scoperto in seguito, dopo che alcune tubature dell’acqua si erano danneggiate e dopo che la NBC fece conoscere attraverso un documentario la storia incredibile di questi due ragazzi coraggiosi.

video NBC link

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.