No Borders

Marketing strategico

Il marketing strategico consiste nella definizione e nell’attuazione delle scelte di marketing di medio-lungo periodo relative alla’zienda nel suo complesso.
Le scelte effettuate nel marketing strategico si basano sulle informazioni raccolte nella fase conoscitiva e consistono principlamente:

  • scelta dei propri target, cioè la tipologia dei clienti cui si intende rivolgere la propria offerta;
  • scelta del proprio posizionamento, cioè degli aspetti dell’offerta aziendale che si desidera siano percepiti dai consumatori;
  • definizione del piano di marketing, individuando gli obiettivi e le strategie e gli strumenti operativi per il raggiungimento degli obiettivi stessi.

LA SEGMENTAZIONE DELLA DOMANDA

La segmentazione della domanda è il procedimento attraverso il quale la domanda viene suddivisa in gruppi omogenei secondo i criteri importanti ai fini del loro comportamento di consumo. Ciascun gruppo omogeneo viene definito segmento.

I criteri utilizzati per la segmentazione possono essere:

  • Geografici: luogo di provenienza dei turisti;
  • Socio-demografici: sesso, età, titolo di studio, reddito, occupazione;
  • Psicografici: relativi ai valori e alla personalità del soggetto;
  • Motivazionali: motivo per cui viene effettuato il viaggio;
  • Relativi al comportamento d’acquisto: frequenza d’acquisto, periodo di effettuazione del consumo turistico.

La segmentazione può avere diversi obiettivi come:

  • conoscere le caratteristiche dei propri clienti per soddisfare le loro esigenze;
  • Individuare nuovi clienti con caratteristiche differenti interessati alla stessa offerta;
  • Individuare nuovi clienti con caratteristiche differenti interessati ad un’offerta differente.

La segmentazione della domanda è finalizzata al targeting.

TARGETING E POSIZIONAMENTO

Il targeting consiste nella scelta dei target, cioè dei segmenti obiettivo ai quali l’azienda intende indirizzare la propria offerta.

La scelta dei propri target è determinata dal fatto che nessuna azienda riesce a rispondere con la propria offerta alle esigenze di tutti i consumatori; per questo motivo molte di esse individuano i segmenti ai quali rivolgersi.

Il posizionamento è rappresentato dal modo in cui il consumatore percepisce all’azienda, i suoi prodotti e la sua collocazione rispetto alla concorrenza e alle proprie esigenze.

Tale percezione si forma attraverso:

  • Il tipo di offerta che l’azienda propone al mercato o, nel caso, del macromarketing, il tipo di offerta presenta su un determinato territorio e le sue caratteristiche;
  • Il tipo di immagine che l’azienda riesce a comunicare di se stessa o dei propri prodotti, sulla base della propria Corporate Identity


La Corporate Identity è l’identità dell’azienda, cioè l’insieme di tutti gli elementi che definiscono ciò che l’azienda è veramente e la differenziazione dalla altre aziende (mission, vision, valori, storia).

Non tutte le aziende utilizzano la tecnica del targeting; alcune, soprattutto di grandi dimensioni, preferiscono scegliere una strategia di marketing indifferenziato che consiste nell’offrire un solo tipo di prodotto e proporlo a un vasto pubblico.

Nel settore turistico prevale invece la scelta di uno o più target che porta a tre tipi di strategie:

  • Marketing differenziato: l’azienda sceglie diversi segmenti obiettivo e a ognuno di essi rivolge un’offerta differente; in tal caso l’azienda può proporsi sul mercato con un solo marchio, riferito all’azienda, oppure con più marchi.
  • Marketing concentrato: l’azienda si rivolge a un unico target, offrendo un solo tipo di prodotto. Si tratta di una scelta rischiosa, perché nel caso in cui il segmento prescelto dovesse diminuire la propria domanda, l’azienda si troverebbe in difficoltà;
  • Marketing di nicchia: come nel caso del marketing concentrato, viene offerto un unico tipo di prodotto a un solo segmento; tuttavia in questo caso il prodotto si differenzia notevolmente dalla concorrenza e quindi gode di un vantaggio competitivo.

95 Visite totali, 1 visite odierne