No Borders

American Star

This post has already been read 3443 times!

L’ American Star prima di affondare per sempre a Playa de Garcey

Nell’arcipelago delle Canarie, in territorio spagnolo, si trova il relitto dell’American Star. Esattamente a Playa de Garcey nell’isola di Fuerteventura. In origine, la nave si chiamava SS America, bruttissima sigla e venne varata il 31 Agosto del 1939.
Dal 1946 al 1964 fa la spola tra New York, LeHavre, Southampton, e occasionalmente a Bremerhaven.
E’ una nave di lusso con prima seconda e terza classe.
Intanto la concorrenza con il trasporto aereo si fa più pressante, fino a quando nel ’65 la nave non viene più usata e così viene venduta ad una compagnia greca.
La nuova proprietà la rinomina Australis, e la ricostruisce, più grande, più in linea con le richieste turistiche dell’epoca. Fu assegnata a coprire la rotta Europa-Australia.
Nel 1978 venne nuovamente ” abbandonata” in Nuova Zelanda, e ci restò fino al 1994 quando fu acquistata per essere trasformata in un hotel galleggiante. Durante il trasporto ci fu una tempesta, i cavi di rimorchio si ruppero e la nave, alla deriva, si arenò alle isole canarie, nell’isola di Fuerteventura a Playa de Garcey. Successivamente, nel 1994, a causa del mare agitato la nave si spezzò in due tronconi e non fu più possibile recuperarla.
Il relitto perse il troncone di poppa mentre la prua è rimasta lì in posizione quasi a non volersene andare, a non rassegnarsi al suo destino.
Andando a Furteventura nell’agosto 2007, ho chiesto indicazioni per raggiungere Playa de Garcey. Lì, alcuni abitanti del paesino limitrofo di Ajui, mi hanno risposto che non ne sapevano nulla di questa nave, e sembravano anche un pò irritati dalla mia richiesta di voler raggiungere quel posto.
Da quel momento decisi di fare da solo, dirigendomi verso Playa de Garcey ma giunto in un punto sopraelevato fra Puerto de la peña e Ajuii mi rassegnai al fatto che l’American Star era diventata davvero una nave fantasma. Iniziai a pensare che qualche entità sconosciuta non volesse aiutarmi nel mio scopo.
Non dovevo vederla. Così fu deciso. Infatti nell’aprile del 2007 anche la prua decise che era meglio vivere nel fondo di Playa de Garcey. E adesso è lì..nascosta sul fondo del mare.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.